Allenarsi con la corda

Federico settembre 6, 2012 commenti

L’allenamento della corda dà la possibilità di tenersi in forma con poche risorse e con poco spazio a disposizione, quindi sia d’inverno che d’estate è un mezzo molto efficace per potenziare la forma fisica. Nelle palestre non è molto utilizzato, perché si dà più spazio ad esercizi con attrezzi più sofisticati, ma la corda è molto importante per la circolazione cardiovascolare. Specialmente per lo sviluppo del fisico maschile, allenarsi con la corda è molto utile, in quanto aiuta a sviluppare i muscoli dei polpacci e delle cosce, aumentando la massa muscolare e definendo bene i contorni dei muscoli, che nell’uomo sono sempre graditi. La corda può essere utilizzata in diversi modi e serve a stimolare diversi muscoli, come gli addominali, i glutei e ovviamente quelli delle gambe; per cominciare a saltare con la corda, è necessario sapere che non bisogna mai fissarsi i piedi durante l’esercizio, ma è bene centrare un punto di fronte e osservarlo per non perdere l’equilibrio; inoltre è molto importante saltare sulle punte dei piedi, per potenziare maggiormente i muscoli del polpaccio e stimolare quelli delle coscie.
Attraverso gli esercizi con la corda è possibile bruciare moltissime calorie, senza dover fare troppi esercizi specifici, in quanto bisogna stare soltanto attenti al modo in cui far ruotare la corda, con i gomiti vicini al corpo e facendo ruotare soltanto i polsi; tra un esercizio e l’altro con la corda è bene alternare una serie da dieci di flessioni, sia per distendere i muscoli, sia per perfezionare l’allenamento.

Ci sono diversi tipi di esercizi da poter fare con la corda, a cominciare da quelli semplici con rimbalzo, in cui è necessario sollevare leggermente i piedi per permettere soltanto il passaggio della corda, senza sforzarsi troppo nel salto; poi ci sono quelli in cui è proprio il salto ad essere protagonista e servono proprio a potenziare il salto, atraverso uno slancio maggiore, piegando le ginocchia per saltare il più possibile, facendo passare la corda sotto i piedi due volte consecutive per ogni singolo salto. Molto importante, prima e dopo gli esercizi, è lo stretching.

Facebook Twitter Email Pinterest Linkedin